Addestrare senza parole di Liane Rauch

addestrare senza parole“Addestrare senza parole” di Liane Rauch: un manuale sull’addestramento e sull’amore per i cani.

Il cane non è solo un fedele amico per l’uomo ma può anche diventare un compagno di vita inestimabile con cui giocare, trascorrere le giornate in allegria, gioire ma anche piangere. Perchè un cane può essere l’ultima risorsa per le persone anziane o malate, per i bimbi in difficoltà o per tutti coloro che hanno bisogno d’aiuto.

Un cane è un tesoro di inestimabile valore e solo chi ne ha posseduto almento uno nella vita sa quanto sia importante la sua presenza in una casa. Inutile dire che il cane diventa un membro della famiglia a tutti gli effetti, nel bene e nel male ed è importante iniziare fin dai primi mesi di vita un rapporto che sia non solo empatico ma anche di apprendimento e relazione unica. Perchè il cane deve imparare ad ubbidire al padrone che diventa a tutti gli effetti il suo “capo branco“.

Le tecniche per addestrare un cane sono numerose e qui la scrittrice esperta addestratrice di cani da un’impronta nuova al rapporto tra cane e padrone rivelando trucchi e suggerimenti a tuttu gli amanti di questi splendidi animali.

Il metodo della “mano vuota”, senza l’utilizzo della parola e di strumenti coercitivi è  semplice ed efficace allo stesso tempo, ma di grande impatto nell’addestramento del cane che deve imparare a ubbidire nella maniera più naturale possibile. Perchè il rapporto che si instaura deve essere speciale e assoluto.

Il cane impara tutto giocando e divertendosi con il padrone. La parola magica è “dog dance“, una nuova tecnica incentrata tutta sulla presenza costante del padrone e sul rapporto affettivo che si crea nella vita di tutti i giorni, senza che il padrone debba urlare, strattonare, castigare o picchiare il cane.

Perchè niente è imposto: tutto è come se fosse “pura telapatia“. Attraverso lo sguardo del padrone il cane impara a eseguire ordini semplici ma anche complicati, a restare a fianco del suo amico a 2 zampe, a non abbaiare quando vede un altro cane o a non rincorrere un gatto e mille altre cose.

Il rapporto non è costruito su un premio o una punizione ma sul semplice dialogo intimo che si instaura giorno dopo giorno.

“Addestrare senza parole” di Liane Rauch è un libro che tutti gli addestratori dovrebbero leggere assieme a tutti quelli che hanno o vorrebbero avere un cane come compagno di vita per imparare a cmunicare al di là dei preconcetti , della parola e “delle zampe”!