Zero Limits di Joe Vitale e Ihaleakala Hew Len

zero-limitsSulla scia di The Secret è stato pubblicato nel 2007 Zero limits scritto da Joe Vitale e Ihaleakala Hew Len. Anche in questo libro ritroviamo spiegazioni su come raggiungere i nostri obiettivi, realizzare i nostri desideri, attrarre a noi le cose buone e superare gli ostacoli senza lasciarci scoraggiare. Il tutto sta volta ruota attorno ad una parola: hoponopono.
Hoponopono è una parola hawaiana che significa “aggiustare le cose” o “correggere un errore” ovvero individuare un sistema ci aiuti a purificare i nostri pensieri, ripulirci di pregiudizi, sensi di colpa e sentimenti negativi.

Questa è una vera e propria filisofia appartenente alla tradizione huna iniziata con gli sciamani delle Hawaii e diffusa da Max Freedom Long. Ihaleakala Hew Len, uno degli autori, ha compiuto degli studi in merito praticando l’hoponopono in un reparto di un ospedale criminale delle stesse Hawaii ottenendo degli ottimi risultati, lo scrittore Joe Vitale l’ha incontrato per conoscere i segreti di questa pratica e da qui nasce il libro Zero Limits.

Se state pensando alla legge dell’attrazione non è proprio quella filosofia perchè si attribuisce meno importanza alla casualità e più importanza alla responsabilità delle azioni di ciascuno. Il tutto però di base ha la recitazione di una formula “ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie” che avrebbe la funzione di ripulire la negatività degli eventi negativi che ci colgono. Ihaleakala Hew Len illustra amnpiamente questa frase nel libro specificando che l’ha appresa nel 1983 da Morrnah Nalamaku Simeona e contornandola di abbondante storia della pratica.

Il metodo è semplice: convincerci che tutto dipende da noi che le nostre scelte influiscono sui fatti che ci accadono. Il nostro subconscio agisce sulla realtà ci fa mettere in pratica ciò che davvero vogliamo e che se qualcosa non accade è perchè non ci crediamo abbastanza, non desideriamo con tutte le nostre forse che accada dunque non c’impegnano al massimo perchè succeda. Va da sè dunque che prima dobbiamo modificare il nostro modo di pensare e solo dopo potremo ottenere un cambiamento concreto. Quindi in realtà il primo passo per approcciarsi a tale tecnica è quello di osservare i nostri pensieri, le nostre azioni, ciò che ci accade e quindi cambiare i nostri pensieri per cambiare le nostre azioni che influenzeranno gli eventi connessi ad esse. Dobbiamo però star bene attenti che quest’osservazione non comporti sentimenti negativi quindi non dobbiamo colpevolizzarci non focalizzarci sulle emozioni ma su come il nostro pensiero ha influito nelle nostre azioni e nelle nostre scelte. Ripulire l’inconscio significa proprio questo levare le emozioni negative, i sensi di colpa ed i risentimenti, tutto ciò che c’impedisce di essere sereni, fiduciosi. Positivi insomma.

Le domande che dovremmo porci prima d’introdurci in questa lettura dovrebbero essere dunque le seguenti: il mio lavoro mi stressa?Ci sto mettendo tutta l’energia per riuscire in ciò che voglio? La mia vita mi soddisfa? Raggiungo facilmente i miei obiettivi? Se le risposte non vi soddisfano o non sono positive è giunto il momento di acquistare e leggere Zero Limits di Joe Vitale e Ihaleakala Hew Len.

Scritto da